Villa Serena torino, casa di riposo con cucina interna

Alimentazione: 5 cibi che non dovrebbero mai mancare nella dieta dell'anziano

La scelta di mangiare in modo genuino è molto importante, soprattutto per le persone più anziane.

Pubblicato il 18/10/2019

Ogni fase della nostra vita è caratterizzata da esigenze nutrizionali che cambiano con l’avanzare dell’età e dei problemi a cui andiamo incontro. Questa fase per gli anziani è molto importante, poiché c’è bisogno di adattare le esigenze nutrizionali ai cambiamenti del corpo, ma soprattutto alle esigenze dell’organismo e dell’anziano stesso. Durante la terza età, rispetto alle altre fasi della vita, il metabolismo subisce inevitabilmente un rallentamento e quindi di conseguenza, anche il fabbisogno energetico deve essere ridotto, anche a causa della riduzione delle attività quotidiane. Bisogna essere attenti però anche agli stimoli di riduzione della fame e della sete, che a questa età non devono assolutamente verificarsi. 

È dunque importante per l’anziano seguire una dieta equilibrata secondo le attività quotidiane che svolge, ma anche secondo le esigenze che il fisico richiede. Per mantenere infatti uno stile di vita sano ed equilibrato, è necessario che la persona anziana segua alcune regole fisse che lo aiutino a mantenersi in salute, proprio come avevamo già consigliato nell'articolo dedicato a cosa e come mangiare nella terza età.

5 cibi fondamentali per l’alimentazione dell’anziano

A Villa Serena teniamo molto alla salute e al benessere dei nostri ospiti e ci teniamo ad offrir loro uno stile di vita equilibrato ed un’alimentazione sana. Con l’avanzare dell’età, oltre a diminuire la voglia e la forza di compiere attività giornaliere, diminuisce anche lo stimolo della sete. È però molto importante consigliare alla persona anziana di bere spesso, anche se non se ne avverte il bisogno, così da evitare spiacevoli problemi che possono derivare da questa mancanza nel fabbisogno quotidiano. Soprattutto d’estate, quando le temperature aumentano, è necessario idratarsi di più e stare quindi più attenti a quanto i nostri cari bevono, durante l’arco della giornata.

5-cibi-fondamentali-dieta-anziani

Secondo gli esperti di alimentazione, nella dieta di un anziano non possono mancare i seguenti cibi:

- Pesce azzurro: alici, sardine, sgombri e tanti altri sono i pesci che costituiscono quello specifico gruppo di animali dal colore blu-argento che vivono nei nostri mari. È molto importante inserirli nella dieta di un anziano in quanto contengono grandi quantità di Omega 3, utile per la memoria e le altre attività cognitive, ma che aiutano anche a livello antiinfiammatorio l’organismo.

- Formaggi: il formaggio è un’importante fonte di calcio e il calcio si sa che è fondamentale per la formazione e il rafforzamento delle ossa. Nella terza età è più importante che nelle altre fasi della vita, assumere giornalmente un quantitativo di calcio che permetta alle loro ossa di essere meno fragili, ma anzi tanto forti da permettere loro di compiere le attività quotidiane in tutta tranquillità. I formaggi però sono anche ricchi di grassi saturi e colesterolo, è dunque importante mangiare quelli corretti ed aiutarsi anche con altre fonti di calcio vegetale come rucola, spinaci, soia e mandorle.

- Rucola: oltre ad essere una fonte di calcio vegetale, la rucola è particolarmente ricca di Vitamina A, la vitamina della vista. La carenza di questa vitamina provoca un abbassamento della vista, andando ulteriormente a peggiorare la naturale condizione degli occhi, che già con l’avanzare dell’età sono soggetti ad un comune peggioramento. Inoltre ha proprietà aperitive e quindi grazie ai suoi succhi gastrici stimola in maniera importante l’appetito.

- Bacche di Acai: sono dotate di un importante potere antiossidante ed aiutano a preservare le strutture cellulari di tutti gli tessuti, soprattutto della pelle. Favoriscono inoltre l’azione contro i radicali liberi.

- Noci brasiliane: sono molto ricche di selenio, il micronutriente fondamentale per la formazione di molte proteine come le selenio-proteine. Compiono svariati ruoli importanti nella dieta di un anziano, come l’azione antinfiammatoria, la riparazione e la riproduzione del DNA, la protezione delle membrane cellulari dai radicali liberi e il rafforzamento delle difese immunitarie. Sono particolarmente dure, quindi bisogna stare attenti a non indebolire o arrecare danni alla propria dentatura, ecco perché consigliamo di ridurle in polvere ed usarle come ingrediente nelle ricette più complesse.

Le cuoche della nostra casa di riposo seguono le ricette indicate dai medici per assicurare costantemente che i nostri ospiti seguano la dieta e l’alimentazione corretta e studiata appositamente per l’esigenza di ognuno di loro.

Siamo tutti focalizzati al benessere sia fisico che psichico di tutti loro e siamo molto fieri del lavoro e del servizio che ogni giorno offriamo ad ogni nostro ospite.

Casa di Riposo convenzionata ASL
Non ci sono orari di visita nella nostra casa di riposo
Videochiama gratuitamente con Skype il tuo caro

Residenza Villa Serena di Perloro S.r.l. - Via Valobra, 197 - 10022 Carmagnola (Torino) - Tel.011.9723162 - P.I. 11464860011
Privacy - Cookie
Siti web Torino Mantanera
Casa di riposo Torino - Residenza per anziani Carmagnola