Dermatite atopica: cos’è e come curarla

Quali sono i consigli per curare la dermatite atopica?

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria della pelle, che colpisce l’8% della popolazione italiana. Diffusa soprattutto negli adulti, la dermatite atopica aumenta la sua incidenza nelle stagioni fredde, a causa della maggiore secchezza degli ambienti interni e alle basse temperature all’aria aperta.

Cos’è la dermatite atopica

Quando si parla di dermatite atopica ci si riferisce a una malattia della pelle, molto diffusa soprattutto in Italia, più che negli altri Paesi del continente. Si tratta di un’infiammazione, che colpisce l’epidermide quando è molto secca. Per questo, in inverno è più diffusa, a causa delle conseguenze negative del freddo e della prolungata permanenza in ambienti chiusi.

I sintomi della dermatite atopica sono molto facilmente riconoscibili. La pelle si ricopre infatti di chiazze rosse e pruriginose, che causano parecchi fastidi.

Le cause della dermatite atopica

La comparsa della dermatite atopica dipende dall’insufficienza di filaggrina, una proteina presente nella pelle che,  tenendo unite le cellule superficiali della pelle  contribuisce al suo mantenimento.

Anche uno squilibrio dello strato lipidico, composto da acidi grassi, colesterolo e ceramidi, causa una diminuzione delle difese che la pelle riesce a mettere in atto contro le azioni aggressive esterne.

Recentemente, è stato scoperto che cosa scatena la dermatite atopica è anche una disbiosi nel microbioma cutaneo, ossia uno squilibrio a favore di batteri “cattivi”, per esempio lo stafilococco aureo. La pelle, quando subisce quest’alterazione, si infiamma più facilmente, e di conseguenza aumenta il rischio di contrarre la malattia.

Sintomi della dermatite atopica

Come già detto, i sintomi della dermatite atopica sono soprattutto le chiazze rosse che compaiono sulla pelle. Spesso, queste causano prurito, aggravato dalla presenza di vesciche e croste, che a loro volta aumentano, se ci si gratta molto. Il prurito è maggiore durante le ore notturne, la sua intensità varia a seconda dei casi.

Se la dermatite atopica compare sulle braccia, molto spesso colpisce la zona dei gomiti, delle mani o dei polsi. Una parte del corpo che non è colpita spesso dalla dermatite atopica è il viso, mentre ne sono soggetti spesso i piedi e le caviglie. 

La dermatite atopica del cuoio capelluto è un fastidio abbastanza diffuso, ne provoca secchezza e causa un fastidioso prurito.

Soprattutto nei bambini, la dermatite atopica può essere associata ad allergie respiratorie ed alimentari, favorite dall’ingresso di allergeni dalle fessurazioni della pelle.

dermatite-atopica

Dermatite atopica: cura

I rimedi per la dermatite atopica sono numerosi, e cambiano a seconda della gravità della malattia. Una crema corpo per la dermatite atopica può essere efficace in alcuni casi, per esempio, se si tratta di un prodotto con un effetto immunomodulatore. Infatti, è essenziale ridurre il numero di linfociti reattivi, che causano il prurito. Negli adulti, si può applicare una crema al cortisone, che ha questo effetto, alternandola con una a base di tacrolimus o pimecrolimus.

Inoltre, è essenziale l’idratazione della pelle, attraverso sostanze quali i ceramidi, gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6. Queste contengono peptidi con effetto antimicrobico, ristabiliscono l’equilibrio del microbioma cutaneo, sono antiossidanti per effetto della vitamina E e idratanti.

Sono utili anche le lampade a raggi UV a banda stretta, qualora siano consigliate dal dermatologo. I raggi hanno un effetto antibatterico, riducono l’infiammazione e migliorano l’equilibrio del microbioma cutaneo. 

Bisogna infine ristabilire l’equilibrio del triptofano, un aminoacido che partecipa alla produzione del collagene, la proteina che tiene unite fra loro le cellule epiteliali. In questo caso, si assumono integratori a base appunto di aminoacidi, fra cui il triptofano, che rinforza lo stato di salute della pelle.

Dermatite atopica: alimentazione corretta e vita sana

Abitudini di vita sane, soprattutto a tavola, aiutano la prevenzione e la cura della dermatite atopica. È consigliato consumare cibi che contengono delle sostanze che aiutano il benessere della pelle. Sulla tavola non devono mancare alimenti ricchi di aminoacidi, antiossidanti e vitamine.

Anche l’esposizione al sole, purché mediante l’utilizzo di creme protettive scelte a seconda del fototipo della pelle, aiuta a mantenere sano e integro l’epitelio.

È importante avere tutte queste accortezze, nella vita quotidiana. La casa di riposo Villa Serena offre ai propri ospiti uno stile di vita salutare, tenendo in considerazione tutte le accortezze necessarie per trattare al meglio questa e altre patologie che insorgono con l’avanzare dell’età. La nostra RSA si prende cura della salute degli anziani senza tralasciare nessun aspetto.

Vicini a voi e ai vostri cari

Videochiamata con il tuo caro
Non esisitono orari di visita
Casa di riposo RSA Convenzionata con l'A.S.L. di competenza
Chiama con whatsapp