Caregiver professionali e assistenti famigliari: le differenze

La Casa di Riposo Villa Serena presenta la figura del caregiver profesionale.

Negli ultimi anni il lessico si è arricchito di una parola nuova, di stampo anglosassone: “caregiver” che si riferisce alla tradizionale figura dell’assistenza familiare. Il motivo sta nel fatto che la sensibilità con cui ci si approccia al mondo dell’assistenza è aumentata.

La professione si è arricchita di una connotazione affettiva, necessario in tempi in cui l’anziano sempre più spesso non può essere seguito solamente dai parenti. la traduzione della parola care giver può essere resa attraverso l'espressione “donatore di cure” ed era in precedenza più adatta a indicare le cure amorevoli di un parente stretto nei confronti di un anziano.

La nostra società impone ritmi lavorativi sempre più serrati ed è improbabile che una persona in avanti con l’età possa essere seguita interamente da un congiunto più giovane. 

Per questo le famiglie affidano sempre più spesso i propri cari ai caregiver professionali, ossia personale esperto e qualificato nelle mansioni assistenziali, le cui prestazioni sono domiciliari e non soltanto riferite agli aspetti pratici, ma anche alla cura emotiva.

Caregiver: la professione e le sue caratteristiche

Un assistente familiare qualificato ha le competenze necessarie per prendersi cura della salute e delle necessità di un anziano, non autosufficiente o parzialmente impossibilitato a muoversi. 

Accudire l’anziano giornalmente e costantemente richiede anche la capacità di instaurare con lui una relazione di fiducia reciproca e di comprensione, attraverso una comunicazione chiare dei bisogni e delle aspettative del paziente e del punto di vista del caregiver.

Oltre alle competenze in ambito sanitario e medico, sono necessarie anche quelle psicologiche. Inoltre, alle conoscenza va anche affiancata la propensione naturale a instaurare un rapporto empatico con l’anziano e con la sua famiglia.

caregiver professionale: perché sceglierlo? caregiver professionale: perché
caregiver

Le mansioni del caregiver professionale

Il lavoro del caregiver prevede compiti disparati e spari durante l’arco della giornata. La somministrazione dei pasti richiede la necessità di prepararli seguendo le indicazioni mediche specifiche per la dieta dell’anziano.

L’assistenza all’anziano deve anche accompagnare l'accaduto alle visite mediche di controllo periodiche e seguire le indicazioni farmacologiche fornite. 

La cura dell’igiene personale dell’assistito è un altro aspetto delle mansioni del caregiver professionale, che esaurisce i suoi compiti pratici.

A questi, si affiancano quelli psicologici di assistenza e sostegno nei momenti critici.

Inoltre, l’anziano deve essere osservato, in modo che le problematiche che possano eventualmente insorgere in futuro siano prevenute.

Caregiver professionale: quando sceglierlo?

Un assistente domiciliare professionale è una figura a cui affidarsi nel caso in cui la famiglia non possa dedicarsi alle cure dell’anziano. Se egli risiede lontano o se gli impegni lavorativi non lasciano il tempo, è necessario ricorrere a un caregiver. Si tratta spesso dell’unica alternativa a soluzioni residenziali stabili, come le Rsa.

Anche se rimane un unico parente disponibile a occuparsi dell’anziano, o se il resto della famiglia è momentaneamente impossibilitato, la figura dell'assistente familiare offre una valida soluzione.

La casa di riposo Villa Serena vi consiglia di rivolgervi sempre a personale esperto. Scopri per esempio il servizio di assistenza familiare in provincia di Torino, che proponiamo a te e ai tuoi cari.

caregiver

Vicini a voi e ai vostri cari

Videochiamata con il tuo caro
Non esisitono orari di visita
Casa di riposo RSA Convenzionata con l'A.S.L. di competenza
Chiama con whatsapp