Villa Serena torino, casa di riposo con cucina interna

Uno stile di vita “programmato” come cura al morbo di Parkinson

Prevenire il morbo di Parkinson è possibile grazie ad uno stile di vita sano ed una dieta programmata.

Pubblicato il 25/02/2019

Abbiamo già affrontato più volte l’argomento della prevenzione sotto diversi punti di vista, per riuscire a condurre una vita che sia il più possibile in salute. Nel blog della casa di riposo Villa Serena abbiamo già parlato del tema della prevenzione per la sindrome di Alzheimer ed oggi vogliamo dare consigli su come affrontare un’altra sindrome che coinvolge il cervello, il morbo di Parkinson.

Cos’è il morbo di Parkinson e le prime cure

La sindrome di Parkinson è una malattia neurodegenerativa, con un andamento progressivo e cronico, che riduce la capacità di equilibrio e il controllo dei movimenti di chi ne è affetto; i sintomi del Parkinson possono concentrarsi su una metà del corpo più che in un’altra. 

Non esistono, al momento, dei test per la diagnosi per il morbo di Parkinson. Essa viene effettuata dal neurologo sia in base ai primi sintomi, sia grazie ad alcuni esami da effettuare per verificarne lo stadio. Secondo le nuove “linee guida sulla diagnosi e terapia della malattia di Parkinson” redatte dall’istituto Superiore di Sanità però, esistono molti trattamenti farmacologici e non, molto utili per far fronte ai suoi sintomi.

Oltre alla cura attraverso farmaci sintomatici, come per esempio la dopamina, i suoi predecessori e i suoi derivati, è la terapia chirurgica a rappresentare un’opzione terapeutica molto valida soprattutto nelle fasi avanzate della malattia.

sintomi morbo parkinson

Molto utili sono poi le tecniche riabilitative fisioterapiche e logopediche a migliorare decisamente la qualità di vita. Questi miglioramenti interessano soprattutto gli aspetti motori, quelli di socializzazione ed anche quelli emozionali. Primo su tutti è l’esercizio fisico, capace di migliorare i tremori ed anche il trattamento logopedico, molto efficace per ciò che riguarda i disturbi della comunicazione e della deglutizione.

La dieta corretta per chi è affetto dalla sindrome di Parkinson

La terapia nutrizionale nel morbo di Parkinson è però la soluzione migliore a tutte le altre. Una pianificazione alimentare permette infatti di gestire alcuni sintomi del Parkinson e a far in modo che i pasti non interferiscano con la terapia farmacologica. Ed è quello che garantiamo agli ospiti di Villa Serena, ci assicuriamo che i farmaci prescritti siano assunti nell’orario stabilito, così da non ostacolare l’assunzione del medicinale e i suoi benefici.

Sappiamo inoltre, che è molto importante per chi è affetto dal Parkinson assumere integratori alimentari in grado di bilanciare le carenze di calcio, ferro e vitamine a cui andrà incontro. Sarà nostra cura occuparci anche di quello. Così come ci occuperemo della corretta alimentazione dei nostri ospiti, aiutandoli a fare piccoli bocconi, a magiare lentamente, ma soprattutto ad assumere piccoli pasti frequenti così da non farli incorrere in disturbi allo stomaco e difficoltà di deglutizione. 

La programmazione nutrizionale prevede quindi una suddivisione in tre pasti principali accompagnati da due spuntini, tutti programmati secondo orari fissi, in base anche agli orari della terapia farmacologica. 

A Villa Serena, casa di riposo in provincia di Torino, sarà nostra cura poi fornire ai nostri ospiti pasti che prevedano l’assunzione di tutti i macronutrienti necessari per un’alimentazione corretta. Offriamo ai nostri ospiti cibi cucinati direttamente nella cucina della casa di riposo tramite le mani delle nostre cuoche, che saranno liete di fornire ad ognuno la propria alimentazione. 

Alimentazione che prevede l’assunzione di proteine concentrate nel pasto serale, grassi (preferibilmente quelli insaturi) assunti con moderazione, carboidrati che dovrebbero costituire la maggior parte del pasto in quanto forniscono energia e sono facilmente digeribili ed infine le fibre, come quelle assunte consumando frutta e verdura, che consentono di controllare la stipsi e fornire tutte le vitamine necessarie. Quasi assente la presenza di latticini, che possono invece peggiorare i sintomi del Parkinson.

Nella nostra casa di riposo, sarà nostra cura quindi occuparci dei nostri ospiti, in quanto pensiamo che una prevenzione quotidiana attraverso uno stile di vita sano e controllato, sia la soluzione migliore per avere una vita che sia il più possibile in salute. Forniamo infatti un’assistenza medica continua, ufficialmente riconosciuta dall’ASL, grazie ad un medico in sede tre volte a settimana e reperibile 24 ore su 24 e alle cure che le nostre infermiere saranno felici di dare ai nostri ospiti, senza dimenticarci di momenti ludici e di condivisione che siamo sicuri renderanno il soggiorno a Villa Serena il più piacevole possibile. 

Casa di Riposo convenzionata ASL
Non ci sono orari di visita nella nostra casa di riposo
Videochiama gratuitamente con Skype il tuo caro

Residenza Villa Serena di Perloro S.r.l. - Via Valobra, 197 - 10022 Carmagnola (Torino) - Tel.011.9723162 - P.I. 11464860011
Privacy - Cookie
Siti web Torino Mantanera
Casa di riposo Torino - Residenza per anziani Carmagnola